La luna sorge sul lago.

Ho passato questa notte tra brividi e risate sotto un cielo freddo e limpido, pieno di stelle e con le persone che amo, solo per assistere a qualcosa di bello. Sono arrivata a realizzare quello che ho vissuto quest’anno e mi sento di condividerlo qui, per chiunque ne avesse bisogno: evitare la paura, la tristezza o la rabbia non vuol dire essere felici. Vivo la mia tristezza ogni giorno, ma non la disdegno più. Ora faccio in modo di non dimenticare più i meravigliosi momenti di gioia che mi capitano, apprezzandoli e godendoli per come sono. Non è facile. Anzi, direi che forse ci vuole molta a più fatica a farlo consapevolmente più di quanto non si faccia per rimanere tristi. Ma con tutto il cuore, non posso far altro che dirvi quanto davvero ne vale la pena.
E per tutti coloro che soffrono di depressione, so quanto quel tunnel possa apparire oscuro e senza fine, ma se vi sembra impossibile essere felici aggrappatevi alla speranza, anche se può sembrare debole. Perchè ve lo giuro, ci sono le stesse notti da condividere per tutti noi sotto la stessa luna gialla. Non importa quando o come, lì troverete la vostra strada.

Zelda Williams, subito dopo la morte del padre Robin.

Robin e Zelda Williams

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mattia Rigodanza | Privacy